CategorieVita da Cani

Giocare con il cane

dog pulling his toy

Per noi umani il gioco è fondamentale, attraverso il gioco i bambini sperimentano, apprendono, acquisiscono nuove capacità e socializzano imparando a gestire e riconoscere le dinamiche relazionali.

Per i nostri cani invece che importanza ha il gioco?

Vediamo tutto quello che c’è da sapere insieme a Serena Giorgetti, educatrice e istruttrice cinofila, formata in una scuola riconosciuta APNEC, che da qualche anno lavora in maniera del tutto indipendente dalle varie associazioni.

Titolare e fondatrice del Centro Cinofilo Sguinzagliamoci di Misano Adriatico.
Istruttore di NoseworkScentDetection e Lavoro Retriever. Coadiutore del Cane negli Interventi Assistiti con gli Animali.

Ciao Serena!

Ciao!

Iniziamo chiedendoti se per il cane è importante il gioco e perché.

Per il cane giocare è di fondamentale importanza, principalmente perché è un modo per divertirsi e svagarsi. Inoltre attraverso il gioco il cane si relaziona, si misura, percepisce i suoi limiti. Non da ultimo può essere un modo per comunicare.

Cosa si intende, o meglio, cosa considera gioco il nostro cane e cosa invece non lo è e può essere frainteso dai proprietari?

Non è semplice rispondere a questa domanda perché a volte la differenza fra un comportamento di gioco e un comportamento che significa altro è molto sottile. I cani hanno una gamma di comportamenti comunicativi che è molto ampia e lo stesso comportamento può avere significati completamente opposti. Basta pensare al semplice “inchino”, per molti è considerato sempre un invito al gioco, invece in alcuni casi significa chiedere spazio al proprio interlocutore (che sia umano o canino). I cani che rubano spesso oggetti ai proprietari spesso non lo fanno perché vogliono giocare o “fare i dispetti” (ricordiamoci sempre che i cani NON fanno dispetti), bensì è per attirare l’attenzione, o in alcuni casi mettere sotto controllo il proprietario. Un altro comportamento spesso frainteso è il saltare addosso, non sempre è per “fare le feste” o giocare: può avere una connotazione negativa come il voler allontanare, spingere via, può essere una dimostrazione di prepotenza, o sfida fisica. E potremmo andare avanti ancora con moltissimi esempi.

action adorable animal beautiful
Photo by Pixabay on Pexels.com

In che modo può giocare il nostro cane e come può evolversi il gioco a seconda delle tappe della sua vita?

Il cane ha principalmente due mezzi per giocare: il suo corpo e la sua bocca, da cucciolo c’è un utilizzo molto importante della bocca, i cuccioli tendono a mordicchiare qualsiasi cosa, proprietari compresi, è la parte del corpo che utilizzano maggiormente per relazionarsi e scoprire un mondo nuovo.

Poi mano a mano che crescono si ridimensiona e scoprono altre parti, c’è il momento dell’adolescenza in cui spesso viene preferito il corpo a corpo e il correre/rincorrere, fino all’età adulta in cui generalmente si assiste ad modo sempre più “leggero” e affinato di utilizzare questi mezzi.

La bocca comunque ha sempre un ruolo determinante: pensiamo al gioco del tira e molla o al riporto.

Quali giochi possiamo fare con il cane e quali sarebbe meglio evitare?

Sicuramente i giochi che ho scritto sopra come riporto o tira e molla vanno bene generalmente per tutti. Attenzione ai giochi che prevedano scontri fisici perché facilmente finiremmo per farci male, o con alcuni cani potrebbe diventare più una sfida che un gioco.

brindle and white american pit bull terrier puppy walking outdoor holding green ball
Photo by Dids on Pexels.com

Ci sono comportamenti che il nostro cane può non cogliere come gioco?

Certamente: il nostro atteggiamento conta moltissimo, frequentemente comportamenti come abbracciare, sovrastare fisicamente non sono molto graditi. Un altro errore che vedo frequentemente è lo strappare cose di bocca, anche semplicemente la pallina, poi finisce che i cani non vogliono più giocare con i proprietari o diventano possessivi sugli oggetti.

Spesso compriamo giochi al nostro cane, quali sentiresti di consigliare e quali invece secondo la tua esperienza è meglio evitare?

Sicuramente devono essere giochi resistenti, senza piccole parti che si possono staccare facilmente ed essere ingerite, questo vale per cani di tutte le taglie. Poi a me piace proporre giochi con consistenze diverse, anche per capire cosa può piacere di più a quel soggetto: quindi giochi in materie plastiche più o meno dure, pupazzi di peluches, corde, ecc.

female owner playing with dog at home
Photo by Ivan Babydov on Pexels.com

Il cane ringhia mentre gioca è normale?

Sì, il ringhio è normale durante il gioco. Non è solo un segnale di minaccia, ma in un contesto giocoso indica una crescente eccitazione nel cane, quindi si sta divertendo!

Il gioco deve essere lasciato al cane e sarà autonomo o dobbiamo giocarci e creare dei momenti di svago da condividere?

Se vogliamo che il gioco sia un divertimento dobbiamo giocarci noi, è un’opportunità importantissima per creare bei momenti di condivisione.

happy black woman petting dog in park
Photo by Samson Katt on Pexels.com

 Possiamo lasciare i giochi al cane sempre a disposizione o è meglio darli quando lo riteniamo opportuno?

Personalmente sconsiglio di lasciare i giochi sempre a disposizione, principalmente perché dopo poco tempo diventerebbero scontati ed il cane perderebbe interesse, in secondo luogo perché il gioco è una risorsa davvero importante, meglio che vengano utilizzati per invitare il cane ad interagire ed a relazionarsi con noi, così potremmo diventare molto più interessanti ai suoi occhi.

welsh corgi playing with ball in shiny pool
Photo by Blue Bird on Pexels.com

 Pensare che l’unica forma di intrattenimento per il nostro cane sia quando può interagire con i suoi simili è corretto?

Direi di no, possiamo anche noi fare molto per intrattenere il nostro cane, proponendo giochi diversi e stimolanti. Mettendo un po’ di fantasia nel gioco possiamo stimolare il corpo e la mente, attivando molti dei sensi del nostro cane.

Ci imbattiamo spesso in padroni che amano portare giochi in area cani cosa ne pensi?

Portare giochi in area cani è sempre un rischio, abbiamo detto che il gioco può essere una risorsa importante e se un altro cane tentasse di prendere il gioco del nostro potrebbero scatenarsi baruffe e litigi, che è sempre meglio evitare.

adorable yorkshire terrier in light studio
Photo by Sam Lion on Pexels.com

Se il nostro cane è anziano possiamo ancora giocare con lui? Quali giochi possiamo proporre?

Certo che possiamo giocare ancora col nostro cane anziano, dovremmo solo porre l’attenzione sulla forma fisica, con l’avanzare dell’età diminuisce la resistenza e inizia a farsi sentire qualche acciacco dovuto all’artrosi, consiglio quindi di non fare giochi che prevedano grossi sforzi sulle articolazioni come salti ripetuti o movimenti che sollecitino la schiena.

Potremmo pensare a giochi più “tranquilli” che magari li attivino più mentalmente che fisicamente, come i giochi di attivazione mentale.

Grazie Serena per aver risposto a tutte le nostre domande! 

Non ci resta che consigliarvi di divertirvi insieme ai vostri cani!

Giocateci, dedicategli del tempo di qualità, in questo modo otterrete un rapporto unico e speciale!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *